Schwerin, Germania

In una città ci si può andare per molte ragioni. Una di queste è la sua posizione geografica che la rende comoda per raggiungere altre mete. Così si va in un luogo per poi visitarne altri. Una vola arrivati, tuttavia, si può decidere di rimanere lì perché si scopre che è un posto molto più interessante rispetto alle attese. Così è stato per il nostro fortuito soggiorno a Schwerin in Germania …

Il castello di Schwerin

All’arrivo, il castello di Schwerin si presenta proprio come una visione: romantico, al punto che la stessa parola “romantico” sembra assumere, finalmente, un significato. Lo si guarda transitando lungo la strada che segue le rive del Lago di Schwerin e ci vuole un po’ di tempo per rendersi conto che ciò che si vede è reale, concreto e posto proprio lì lungo la via che in ogni caso si deve percorrere per entrare nella città.

La soddisfazione d questa visione è stata tale che durante tutta la permanenza non abbiamo avuto alcun desiderio di conoscere la storia del castello e neppure di entrare al suo interno. La sua immagine ci ha soddisfatti al punto che abbiamo preferito lasciarlo lì, nel suo regno, quello delle visioni.

Al rientro, un volta letto il complicato percorso che ha portato alle sue molteplici edificazioni e riedificazioni, non abbiamo, in ogni caso, trovato alcuno spunto di particolare interesse. Strano, perché sembra proprio il luogo ideale per lo svolgersi di antiche storie, storie fiabesche o in ogni caso al limite del verosimile.

17929063420_dc460ceca9_z
Il Castello di Schwerin (Foto: CC, autore: mv-ellinger)

Il graticcio

In tutta la Germania le case a graticcio rappresentano un’antica tradizione che i tedeschi conservano con grande passione e, forse, con vero e proprio amore. Anche a Schwerin, il graticcio è il tema architettonico comune di tutto il centro storico e lo si può apprezzare nelle molte trame che tipicamente questi intrecci di montanti, travi e puntelli assumono. Proprio a Schwerin, per la prima volta, abbiamo considerato quanto il graticcio sia non solo una metodologia costruttiva particolarmente sofisticata, ma anche straordinariamente ecologica e resistente.

P1070754
Schwerin, case a graticcio (Foto: Looking for Europe)

A Schwerin tutto è stato conservato con grande cura. La modernità fatta di cemento armato, pareti in acciaio e vetro e di forme spesso tanto estrose, quanto insignificanti, per ragioni che non abbiamo potuto comprendere, in questa località, non ha trovato alcuna possibilità di esprimersi. C’è il graticcio e il castello e le chiese antiche, il resto, se c’è non si fa notare.

Malgrado questo, Schwerin non è solo un pittoresco borgo antico. Il piccolo capoluogo ha una quotidianità autentica, attiva e operosa. I negozi sono curati e attraenti e alcuni offrono prodotti particolarmente ricercati come quelli che si trovano esposti nei molti antiquari o nelle gastronomie. I turisti sono pochi, anzi, in città noi non ne abbiamo visto nessuno; c’è solo qualche estemporanea comitiva che arriva in corriera e si dirige esclusivamente verso l’ingresso del castello.

L’arte nella sua dimensione ideale

Di fronte al castello si trova il Staatliches Museum Schwerin. Si tratta di un piccolo gioiello, un museo magnificamente organizzato e gestito con cura e passione. Al suo interno si trova una galleria dedicata alle mostre temporanee e poi il museo vero e proprio che raccoglie opere sia antiche che moderne.

4026898456_ea6636e50a_z
Schwerin, Germania, Staatliches Museum Schwerin (Foto: CC, autore: Frank Hamm)

Qui abbiamo scoperto quadri e pittori che non potevamo sospettare esposti in una città così poco importante dal punto di vista turistico. Al suo interno abbiamo trovato anche un bar con un’ampia vetrata, dei comodissimi divanetti e una montagna di libri e riviste da sfogliare. Per non farci mancare nulla, fuori ha iniziato a piovere, così abbiamo trascorso un pomeriggio in un clima di assoluto relax in compagnia, tra gli altri, di Duchamp e di Franz von Stuck, entrambi, per non so quale ragione, esposti proprio in questo museo. Poi, all’uscita, di nuovo il sole e ancora la visone del magnifico Castello di Schwerin.

PS. andateci …


Letture suggerite

Viaggio nell’altra Germania

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...