Dresda, il “vuoto” della Nuova Sinagoga

In Germania, nella notte tra il 9 e il 10 novembre 1938, infuriò un pogrom ben organizzato e coordinato su tutto il territorio nazionale. Fu un feroce assalto alle attività commerciali, alle case e ai luoghi di culto della comunità ebraica, non mancarono, inoltre, molti pestaggi, numerosi arresti e alcuni delitti. Il 10 novembre, la Germania si svegliò riconoscendosi non solo volenterosa, ma anche capace di superare la linea di demarcazione che separa la discriminazione dalla persecuzione. Quella notte fu chiamata Kristallnacht, la Notte dei Cristalli, e lasciò un segno ancora oggi evidente. Si tratta, tuttavia, di un’evidenza singolare, perché invisibile e intangibile. Prendiamo ad esempio quanto accadde alla sinagoga di Dresda…

2016-12-18_09-48-01
Dresda, la Sinagoga Nuova (Foto: Dage 2013)

Nella magnifica città sassone la comunità ebraica aveva come centro di riferimento la Sinagoga di Semper conosciuta anche come Sinagoga di Dresda. L’edificio fu realizzato tra il 1838 e il 1840 seguendo il progetto del più celebre architetto dell’epoca, Gottfried Semper, lo stesso architetto che, a Dresda, progettò il celeberrimo Teatro dell’Opera e la Gemaeldegalerie. 

Dresda, Sinagoga di Semper
Dresda, la Sinagoga di Semper (Foto: Wikimedia Commons)

La sinagoga di Dresda fu uno dei primi esempi di edificio religioso ebraico realizzato in stile moresco, lo stesso stile che, qualche anno dopo, venne impiegato per la costruzione, tra le altre, della Sinagoga Grande di Budapest e della Nova Sinagoga di Berlino. La Sinagoga di Semper divenne un’opera esemplare e particolarmente ammirata. Il luogo di culto fu eretto in via Hasemberg, nel pieno centro della città e a due passi dalla chiesa luterana Frauenchirke. Un secolo dopo, durante la Notte dei Cristalli, l’edificio venne dato alle fiamme e in seguito, i resti pericolanti vennero fatti demolire a spese della comunità ebraica. Lo spazio creatosi sarebbe rimasto vuoto per molti anni e fino alla costruzione, avvenuta nel 2001, della nuova sinagoga anche se, in realtà, a ben guardare, lo spazio è ancora vuoto…

Come dicevo la Kristallnacht lasciò un segno ancora oggi evidente. Un’evidenza strana perché non tangibile. Proprio guardando con attenzione la nuova sinagoga di Dresda ci rendiamo conto che l’elemento più significativo non sono i due edifici disposti uno di fronte all’altro, bensì lo spazio vuoto che si trova tra essi. Il vuoto appunto…

4768407297_4c027d6492_z
Dresda, la Sinagoga Nuova (Foto: CC, autore: Ralf Schulze)
5041434510_4ae6e0ebfd_z
Dreda, la Nuova Sinagoga (CC, Wojtek Gurak)

Mentre osserviamo i due cubi che si spartiscono i compiti di sala di preghiera (quello a forma con “andamento tortile”) e spazio per le attività comuni, biblioteca e ristorante kosher, non possiamo non chiederci come mai ci sia un cortile così ampio, regolare e centrale. La domanda trova risposta nel coincidere del suo perimetro con quello della prima sinagoga, quella di Semper o semplicemente di Dresda.

Si tratta di uno spazio vuoto e sornione che continua a mettere in mostra un’assenza e lo fa causticamente proprio a Dresda, dove i bombardamenti del 1945 crearono ovunque vuoti che con fatica, determinazione e orgoglio, il popolo tedesco ha per lo più nuovamente riempito.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA
La Nuova Sinagoga di Dresda, il caratteristico “movimento tortile” dell’edificio destinato alla sala di preghiera (CC, Felix Meyer)

Consideriamo la vicina chiesa luterana Frauenkirche. Per effetto degli incendi seguiti agli attacchi alleati, la chiesa crollò su se stessa diventando un cumulo di macerie. Nel 2005 l’edificio è stato completamente, pietra dopo pietra, ricostruito. Oggi è la stessa chiesa che si poteva osservare prima che la città venisse rasa al suolo. Il buco creato nel tragico passato della città sassone è stato riempito. Nella vicina sinagoga, invece, il vuoto non solo rimane, ma è messo in evidenza dai due cubi che lo delimitano. C’è anche un ironico, almeno così a me è parso, muro di cinta che lo protegge. Come in decine di altre località tedesche, lo scempio della Kristallnacht rimane evidente…

2016-12-18_09-49-29
Dresda, la Sinagoga Nuova (Foto: Dage 2016)
2016-03-15_09-31-36-01
Dresda, la Sinagoga Nuova (Foto: Dage 2016)

Letture online suggerite:

Journal Architetture di pietra: Sinagoghe litiche contemporanee in Germania

Arch Daily: New Synagogue Dresden


Mappa:

Annunci

4 thoughts on “Dresda, il “vuoto” della Nuova Sinagoga

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...