Dresda, la Moschea del Tabacco

A Dresda, in Germania, l’architettura di una fabbrica di sigarette divenne un formidabile strumento di marketing che continua ancora oggi ad aggiungere una nota esotica alla città sassone. Sopravvissuta ai famigerati bombardamenti alleati e perfettamente restaurata, la fabbrica è stata convertita in centro servizi e comprende anche un ristorante che offre la possibilità di cenare sul tetto accanto alla cupola multicolore…

Fu l’imprenditore ebreo Hugo Zietz a ideare una fabbrica di sigarette costruita con un’architettura ispirata a quella delle antiche moschee. Zietz importava il tabacco dalla città ottomana di Yenidze situata in una provincia della Tracia oggi facente parte della Grecia. La fascinazione per l’architettura religiosa orientale insieme all’idea di realizzare una fabbrica che già dall’aspetto pubblicizzasse il pregiato luogo di origine del tabacco spinsero l’imprenditore a concepire i tratti caratterizzanti dell’edificio che fu realizzato tra il 1907 e il 1909. Il nome della fabbrica, tuttora conservato nelle insegne che circondano la base della cupola, era Yenidze.

dresda architettura moderna
Dresda, la Moschea del Tabacco Yenizde

Seicento finestre realizzate in stile Ottomano, una cupola alta venti metri e la ciminiera travestita da minareto così come i diversi condotti per l’areazione, sono l’evidenza di un progetto singolare che si fa notare per la sua assoluta estraneità a qualsiasi altra costruzione, anche moderna, nella magnifica città sassone e più in generale nell’Europa centrale.

dresda moschea
Dettaglio della cupola della Moschea del Tabacco di Dresda

Se la forma è quella di una moschea, la vestizione dell’edificio mette insieme i temi dello stile moresco a quelli della modernità di inizio secolo e in particolare dello Jugendstil. L’architetto incaricato del progetto fu Martin Hammitzsch che, come architetto, verrà ricordato esclusivamente per questa realizzazione, ma leggete oltre per scoprire l’altra curiosa ragione della sua relativa fama…

Il progetto prese a modello le tombe mamelucche del Cairo che consentivano di riprodurre i tratti tipici dell’architettura religiosa ottomana integrandoli a uno stabile multi-piano che rispondeva alle esigenze operative dell’azienda di sigarette. L’opera, una volta completata, scaturì numerose critiche tanto che Martin Hammitzsch venne temporaneamente escluso dall’albo degli architetti di Dresda.

Nel 1945 i celebri bombardamenti danneggiarono parzialmente lo stabile e ne distrussero la cupola. Durante gli anni della Repubblica Democratica Tedesca, l’edificio venne espropriato, restaurato e nuovamente adibito alla produzione di sigarette. Negli anni novanta, l’edificio fu nuovamente ristrutturato per diventare un centro servizi che è l’attuale impiego.

Nel 1936, l’architetto Martin Hammitzsch sposò la sorella di Adolf HitlerAngela Hitler. La cosa non fu particolarmente gradita al famigerato dittatore, in ogni caso, a seguito del matrimonio, Martin diventò “miracolosamente” il direttore della Scuola Nazionale di Edilizia Civile di Dresda.

Fotothek_df_ps_0000333_Frauen_arbeiten_auf_einer_Trümmerschutthalde._Blick_gegen
Germania 1945, le truemmerfrauen, le donne delle macerie, a Dresda in prossimità della moschea del tabacco (Foto Wikimedia Commons, fonte Dutsche Fotothek)

Di notte, la cupola della “falsa moschea” di Dresda viene illuminata con un effetto multicolore particolarmente suggestivo. In origine, al suo interno era presente una sala dedicata al riposo per le maestranze.

Dresda, la Moschea del Tabacco Yenidze
Dresda, la falsa moschea Yenidze

L’edificio si trova nella parte orientale della città, in via Weißeritzstrasse al numero 3. L’intera area merita una visita poiché oltre a questo brillante esempio di marketing architettonico ci sono altri interessanti edifici industriali e residenziali costruiti nel corso del XIX secolo.

Se la moschea del tabacco di Dresda vi ha incuriosito, scoprite una seconda “falsa moschea” tedesca seguendo questo link e un “falso minareto” seguendo questo link.

2016-01-06_08-14-33
Dettaglio della cupola vista dall’interno

 

7 pensieri su “Dresda, la Moschea del Tabacco

    1. Infinite grazie della tua visita! Questo edificio è un esempio di marketing architettonico decisamente curioso, vuoi per la sua storia, vuoi perché, come avrai notato, si vede da ovunque in città. Molte grazie e senza perdere tempo torno a leggermi i tuoi post su Dresda, Friburgo, Insbruck …

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...