Giethoorn, il paese senza strade

In Olanda, il villaggio di Giethoorn offre l’opportunità di trascorrere una magnifica giornata in barca svoltando di qua e di là lungo i molti canali che costituiscono le principali vie di comunicazione. Sono disponibili solo piccole imbarcazioni a remi o a motore elettrico che possono essere affittate già nella prossimità del paese e che non richiedono alcuna esperienza di navigazione, salvo, ovviamente, mettere in conto qualche piccolo e innocuo tamponamento …

L’Olanda è piccola e tutto è a portata di mano: tra le molte possibili mete suggerirei quella di Giethoorn e in particolar modo se la potete raggiungere già di prima mattina. Durante la giornata, infatti, anche questo piccolo e relativamente appartato angolo dei Paesi Bassi viene preso d’assalto dal turismo che è anche e soprattutto nazionale.

20160815_103754

20160815_110618

2016-09-22_06-32-46

La località di Giethoorn venne curiosamente fondata nel XIII secolo da un gruppo di Flagellanti che qui trovarono rifugio dalle persecuzioni che la Chiesa decise di muovere contro queste comunità particolarmente sensibili al tema dell’espiazione: tra i flagellanti in fuga verso nord, vi furono anche quelli nostrani …

2016-09-22_06-28-09

2016-09-22_06-35-59

2016-09-22_06-41-52

La caratteristica che rende questo villaggio unico al mondo è quella che qui non ci sono automobili, autobus e neppure biciclette; qui ci si muove a piedi, oppure, attraverso piccole imbarcazioni. A ben pensarci, anche a Venezia è così, ma qui, la barca la guidate voi!

Di mattina la visita avviene in un’atmosfera da sogno: silenzio, tranquillità, pace. Le imbarcazioni sono sufficientemente silenziose e non interrompono alcuna suggestione prodotta da quello che viene da subito percepito come un magnifico isolamento.

20160815_125459

20160815_130232

20160815_130324

20160815_130026

20160815_130031

Le case, tutte in perfetto stile tradizionale olandese, non solo conservano le antiche forme, ma si offrono al visitatore  dimostrandogli con fierezza come paglia e legno siano materiali costruttivi decisamente dignitosi, efficienti, eco-compatibili e comunque attraenti. Le infinite ristrutturazioni delle vecchie abitazioni che hanno avuto luogo in tutta la campagna olandese, qui, hanno raggiunto l’apice tant’è che si potrebbe quasi pensare di essere all’interno di un vero e proprio museo etnografico all’aperto …

In realtà a Giethoorn le persone continuano a viverci e chi la abita spesso se ne stà placidamente seduto nel giardino a osservare i turisti. Chissà cosa penserà di quei poveretti che dovranno accontentarsi di trascorrere solo qualche ora in quel paradiso prima di tornare nelle loro caotiche, rumorose e cementose città.

20160815_124912

Le imbarcazioni sono affittate già all’ingresso del paese. Il costo è di 15,00 euro all’ora: tre ore saranno sufficienti per concedersi un’escursione completa, una piccola sosta e una buona pratica del mezzo. La velocità massima raggiungibile dalle barche a motore è di 6 chilometri all’ora, quindi non ci sono particolare pericoli e a ogni errata manovra si può facilmente rimediare …

Gli specchi d’acqua sono il risultato della continuata estrazione della torba, un tempo riccamente presente in quest’area, mentre i canali furono realizzati per facilitarne il trasporto.

20160815_124409

20160815_121100

20160815_121309

Giethoorn significa “corno di capra”. Coloro che per primi si insediarono in questo territorio, infatti, furono colpiti dalle numerose corna che erano rimaste a terra dopo che un’alluvione causò la morte delle locali greggi di capre.

Ben 50 ponti di legno collegano le diverse isolette, consentendo, una volta scesi dall’imbarcazione, di fare una visita del paese a piedi e di prendere il posto di coloro che guardandovi dall’alto di un ponticello avevano poco prima riso delle vostre scarse abilità nautiche.

Cosa ne dite? Pensate di andarci?

Tutte le fotografie sono state realizzate da noi a agosto 2016

 

Annunci

7 thoughts on “Giethoorn, il paese senza strade

  1. Ciao! Bellissimo questo paesino, lo vedo sempre più spesso apparire in foto meravigliose. Speriamo che mantenga quest’atmosfera magica e incantanta, mi piacerebbe visitarlo presto soprattutto per staccarmi dalla città rumorosa e cementosa.
    L’articolo contiene tutte le informazioni necessarie direi, prendo nota! 🙂

    Liked by 1 persona

    1. Mille grazie per la visita. Per quanti turisti arriveranno in questo angolo di paradiso … se arriverai di mattina (diciamo entro le 10.00), non li incontrerai, oppure li incontrerai solo “attraccando” dopo aver completato il tour … la maggior parte, infatti, vengono in giornata da Amsterdam e da lì, ci mettono un po’ di tempo per arrivarci … Ti auguro di poterci andare e corro a leggermi il tuo post su Sintra: quando ci andammo c’era nebbia e c’era nebbia a tal punto che neppure potevamo capire di che colore era il coloratissimo castello … a presto!

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...