Le mappe Made by Locals

Visitare le città europee è diventato più interessante, coinvolgente e conveniente. Due iniziative, una la fotocopia dell’altra, hanno esteso il loro raggio d’azione su quasi tutto il continente realizzando comode e intelligenti mappe turistiche basate esclusivamente sui consigli degli autoctoni. Distribuite sia in formato cartaceo che digitale tramite le relative applicazioni, queste mappe rappresentano lo strumento ideale per uscire dai soliti circuiti turistici e entrare nel vivo della destinazione raggiunta  …

2017-01-28_04-03-10
Alcune mappe dell’organizzazione Use-It (Foto: Looking for Europe)

Le mappe sono redatte esclusivamente dalle persone del luogo che si offrono come redattori volontari e sono distribuite gratuitamente.

Non ci sono inserzioni pubblicitarie e neppure indicazioni di viaggiatori poco esperti: le mappe, inoltre, vengono aggiornate annualmente. La grafica è coinvolgente, accurata e al servizio di una semplificata e immediata lettura.

Doveroso, prima di partire, verificare se ne esistono anche per la meta scelta.

2017-01-28_03-51-47
Particolare della copertina di una mappa Like a Local (Foto: Looing for Europe)
2017-01-28_04-15-36
Una mappa Use-It dopo un intenso utilizzo (Foto: Looking for Europe)
2017-01-28_03-58-26
Copertina della mappa Use-It di Bruges (Foto: looking for Europe)

La prima proposta è quella relativa alle mappe Use-It che sono state anche la prime a essere pubblicate. Use-It è una società belga con sede a Bruxelles, che (scrivo a febbraio 2017), offre 35 mappe. Anversa, Liegi, Timisoara, Oslo, Bruges, Praga, Lubiana e Brno sono solo alcuni esempi, mentre per l’Italia sono state realizzate le mappe di Bologna, Prato, Rovigo e Verona.

Un lato della mappa propone le mete diurne, l’altro quelle serali. Ciascuna mappa offre circa cento suggerimenti tramite una breve e accattivante descrizione che in poche parole spiega perché e come realizzare la visita.

2017-01-28_04-09-14
Consigli degli autoctoni (Foto: Looking for Europe)
2017-01-28_04-07-44
Consigli degli autoctoni (Foto: Looking for Europe)

Noi le abbiamo incontrare per la prima volta a Anversa in Belgio ed è stato amore a prima vista. Precise, semplici e con annotato tutto quanto, o quasi, caratterizza e rende speciale una città.

Use-it offre anche la possibilità di scaricare le sue mappe dal sito web. Per ogni informazione seguite questo link.

L’altra organizzazione ha un nome decisamente più esplicito: Like a Local Guide. Questa società ha sede a Tallinn in Estonia. In questo caso le mappe sono già 122 (comprendendo, tuttavia, anche molte città extraeuropee)In rapida evoluzione, questa organizzazione mantiene le stesse premesse di Use-It:  ancora una volta, sono esclusivamente i redattori autoctoni a occuparsi di elencare e mappare le mete consigliate.

Il claim della giovane e dinamica società estone è decisamente esplicito: Skip the tourist traps. Explore like a local.

2017-01-28_04-20-36
Copertina delle mappe Like a Local (Foto: Looking for Europe)
2017-01-28_04-42-40
Mappa Like a Local di Dresda (Foto: Looking for Europe)

Like a Local Guide offre anche l’applicazione per smartphone che, tuttavia, non ha la stessa immediatezza della versione editoriale. Per ogni informazione seguite questo link.

Le mappe Use-It e Like a Local Guide garantiscono al viaggiatore un’esperienza autentica quanto quella di chi vive in città. Entrambe, inoltre, offrono numerose soluzioni per realizzare le visite nel modo più conveniente e, a volte, gratuitamente …

2017-01-28_04-44-15
I suggerimenti della mappa Like a Local (Foto: Looking for Europe)

Chi paga? I progetti sono finanziati dagli enti pubblici, ossia dagli assessorati al turismo o dalle aziende speciali per il turismo dei singoli capoluoghi. L’iniziativa, infatti, rientra tra i progetti di promozione del territorio e, tra questi, rappresenta certamente un investimento a elevato ritorno.

Chi sono gli utenti più indicati? Tutti. Non sono utili solo ai giovani viaggiatori alle prese con la necessità di risparmiare: il desidero di esperienze autentiche e convenienti, infatti, non può che accomunare ciascun viaggiatore.

Annunci

8 thoughts on “Le mappe Made by Locals

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...