Marsiglia!

Marsiglia, il secondo capoluogo francese per popolazione, è una città ruvida, incoerente, babelica e decisamente dispersiva, ma è anche una città che conserva una storia affascinante, alcune magnifiche sorprese e un ragguardevole valore simbolico. Marsiglia è una meta che non suggeriamo a tutti,  ma che raccomandiamo con enfasi a coloro che amano perdersi tra suoni e rumori, profumi e odoracci, labirintici vicoli e ampi e anonimi viali, meraviglie architettoniche e spazi urbani irrisolti, vivaci folle multicolore e più di qualche brutto ceffo… Prima di decidere, in ogni caso, venite insieme a noi alla scoperta di alcune tra le mete più interessanti della città portuale…

Il complesso del Fort Saint-Jean e l’edificio J4 

Giunti a Marsiglia, andiamo subito nel luogo simbolo della rinascita culturale e architettonica della città. Visitiamo il complesso che si articola nell’antico Forte Saint-Jean (XVII secolo) e nel moderno J4, una straordinaria opera architettonica frutto della creatività dell’architetto di origine algerina Rudy Paciotti. Di questo edificio ammiriamo il caratterizzante “pizzo di cemento” che lo avvolge per intero e che rende il percorso al suo interno ombreggiato, fresco e immaginifico. Percorriamo anche entrambe le passerelle sospese e, in particolare, quella che dal Fort Saint-Jean conduce alla sommità dell’edificio J4 che ci farà camminare sopra il Mediterraneo lungo i suoi 135 vertiginosi metri.

20170622122922_IMG_4075-01

2017-07-06_05-35-13

20170622122733_IMG_4071

MuCem

All’interno del complesso J4, sono distribuite le principali sedi espositive del MuCem, il Museo delle Civiltà d’Europa e del Mediterraneo (ingresso euro 9,00). Le mostre sono estemporanee, ma tutte hanno come tema comune le società del Mediterraneo e il Mediterraneo stesso che finalmente diventa soggetto di un’attenzione più che meritata. L’obiettivo delle esposizioni non è mai esclusivamente didattico, ma sopratutto politico e sociale e si traduce nell’ammirevole intento di unire come un ponte le due rive del Mediterraneo.

20170622123219_IMG_4082

20170622125738_IMG_4101

Le Panier

Il quartiere Le Panier è il più antico e suggestivo di Marsiglia. Risalendo le stradine che si diramano a ovest del Porto Vecchio, ci immergiamo in uno spazio autentico e vivace che ha mantenuto il suo carattere popolare ben rappresentato dalla moltitudine di bambini che, in barba alle incalcolabili etnie, giocano liberamente nelle soleggiate piazze. Negli stretti vicoli troviamo locali e boutique tra i più curiosi e invitanti della città, ma è sopratutto la quotidianità del luogo che ci invita a trovare il nostro scalino per sederci all’ombra e osservare le dinamiche di un rione così autentico e affascinante.

20170622114342_IMG_4044-01

20170622114542_IMG_4048-01

20170622112952_IMG_4036-01

La Vieille Charité

La Vieille Charité (Antica Carità) è uno straordinario complesso eretto tra il XVII e il XVIII secolo su progetto dell’architetto, pittore e scultore marsigliese Pierre Puget. Ispirandosi al barocco italiano, Puget diede forma a un edificio disposto su quattro ali chiuse all’esterno e aperte verso l’ampio cortile interno in parte occupato dalla magnifica cappella barocca dominata da un’elegante cupola ovoidale. Nato per accogliere i poveri e i mendicanti della città, venne in seguito trasformato in ospizio per anziani e bambini sino al secondo dopo guerra quando fu dismesso. Fu il noto architetto svizzero Le Corbusier a impegnarsi affinché l’edificio non venisse abbattuto agevolandone, grazie al suo prestigio, l’inserimento tra i monumenti storici. Oggi la Vieille Charité  ospita gallerie d’arte e spazi espositivi museali (il Musée d’Archéologie méditerranéenne e ill Musée des Arts africains, océaniens et amérindiens) e riceve quotidianamente lo sguardo ammirato dei suoi visitatori…

20170622111215_IMG_4017-01

20170622111730_IMG_4025-01

20170622111753_IMG_4026-01

Impossibile andare a Marsiglia e non dedicarsi al celebre sapone di Marsiglia. Il noto detergente, infatti, ha una storia antica e, ci auguriamo, anche un futuro luminoso vista la crescente attenzione e richiesta di prodotti autentici e naturali. Il sapone di Marsiglia puro al 100%, infatti, è a esclusiva base di olio d’oliva, acqua e soda (a volte viene profumato con olio essenziale di Citronella). Ipoallergenico e biodegradabile, è un ottimo detergente anche per il corpo e non solo per il bucato come ingiustamente in molti credono. Il sapone di Marsiglia deriva dal sapone di Aleppo, ma con la differenza che quest’ultimo, al posto della soda, impiega l’olio d’alloro.

La cattedrale di Santa Maria Maggiore (Cathédrale Sainte-Marie-Majeure

Scenografica e imponente, la Cattedrale di Santa Maria Maggiore è posta nell’estremità sud del Porto Nuovo e, grazie alla sua posizione rialzata, può essere vista da ovunque nel lungomare marsigliese. Eretta tra il 1852 ed il 1893, la sua architettura in stile bizantino-romanica fonde tradizioni architettoniche d’Oriente e d’Occidente diventando un potente simbolo di comunanza tra i popoli che si affacciano sul Mediterraneo. Lunga 150 metri e alta 70 metri, la Cattedrale di Santa Maria Maggiore è una delle chiese più grandi di Francia.

20170622123107_IMG_4079

2017-07-09_07-11-24

2017-07-09_07-12-44

I giardini del Palazzo del Pharo

Costeggiando le banchine del Porto Vecchio, nel lato opposto del suo imbocco rispetto al Fort Saint-Jean, raggiungiamo il Palais du Pharo e i suoi giardini che, posti nella sommità della collina, dominano, da un lato, la città, dall’altro, le banchine dei porti di Marsglia. Il palazzo fu edificato nel XVIII secolo su volontà di Luigi Napoleone Bonaparte (Napoleone III) che ne fece successivamente dono alla moglie Eugenia. Il suo interno è di scarso interesse e spesso è inaccessibile perché utilizzato per eventi privati. Il pezzo forte, tuttavia, sono i suoi giardini che costituiscono il luogo ideale per distendersi al sole (o all’ombra) insieme agli abitanti della città che lo raggiungono nel tempo libero per una pausa di relax a pochi passi dal frastuono della città. Oltre ai meravigliosi panorami, i giardini ospitano anche un monumento di notevole impatto: la Statua ai Caduti.

20170622153050_IMG_4120

20170622153621_IMG_4121

20170622154210_IMG_4129

Il lungomare sud

Scendiamo dalla collina del Palazzo del Pharo e percorriamo il trafficato lungomare per raggiungere la Spiaggia dei Catalani (Anse des Catalans) e, andando oltre (prendete l’autobus nr. 83, 1,00 euro/ogni 8 min.), il Monument aux Morts des Orients. La spiaggia cittadina non offre grandi spunti, ma è pulita e ben servita (docce, bagni e provvidenziale deposito borse gratuito) e ci obbliga a osservare lungamente e instancabilmente l’incredibile moltitudine multietnica di persone che la frequentano per cercare refrigerio nel Mediterraneo.

20170622163725_IMG_4136

Il Monument aux Morts des Orients (Memoriale dell’esercito d’Oriente) sorge lungo la lungomare Corniche Président John Fitzgerald Kennedy e fu eretto tra il 1924 e il 1927 per commemorare i morti tra i militari francesi che, durante la prima guerra mondiale, salparono da Marsiglia per combattere nei territori dell’est Europa e nelle lontane terre turche. Per la sua forma a portale, il monumento viene anche chiamato Porta d’Oriente. Suggestivo e collocato in una meravigliosa posizione panoramica (da qui si può chiaramente vedere anche il Castello d’If), vi invitiamo a raggiungerlo, se possibile, al tramonto…

Cosa visitare a Marsiglia
Memoriale dell’esercito d’Oriente (Foto: CC, Salvo Barbera)

La basilica di Nostra Signora della Guardia

La basilica di Nostra Signora della Guardia (Basilique Notre Dame de la Garde) domina la città e può essere vista da ovunque poiché posta a circa 160 metri sul livello del mare. Si tratta del più importante luogo di culto della città e il più visitato dai turisti. Coeva della Cattedrale di Santa Maria Maggiore, fu inaugurata nel 1864 e nuovamente seguendo i canoni dello stile neobizantino (o bizantino-romanico). A caratterizzarla in particolare è l’alto campanile (60 metri) sormontato da una monumentale statua bronzea dorata che rappresenta la Vergine con il Bambino. Per questa ragione la basilica è chiamata anche Bonne Mère ed è proprio la Buona Madre a svolgere il ruolo di protettrice dei marinai e dei pescatori marsigliesi.

Cosa visitare a Marsiglia, Basilica
La Basilica di Notre Dame de la Garde di Marsiglia (Foto: CC, Selden Vestrit)

L’Unité d’Habitation di Le Corbusier

Usciamo dal centro cittadino e raggiungiamo la straordinaria testimonianza dell’operato di un architetto tra i più influenti dell’epoca moderna. Visitiamo l’Unité d’Habitation de Marseille (1952), conosciuta anche come Cité Radieuse, il celebre, seminale e controverso edificio residenziale posto nella periferia sud della città di Marsiglia. L’edificio fu progettato dall’architetto svizzero Le Corbusier diventando una delle sue opere più celebri e significative. Il visitatore potrà entrare liberamente e percorrere al suo interno i piani 3° e 4° e poi visitare l’iconico tetto terrazza. L’Unité d’Habitation ospita anche un albergo (90,00 euro/doppia) e un provvidenziale bar. Poiché sono infiniti i trattati che potete trovare in letteratura e online, mi limito a suggerirvi di non trascurare una visita che vi farà vivere la modernità architettonica come raramente potrà accadere…

20170623093956_IMG_4140-01

20170623094516_IMG_4145-01

20170623102648_IMG_4185-01

20170623101311_IMG_4156-01

Marsiglia offre numerose altre attrazioni, ma quanto riportato è quello che suggeriamo di visitare qualora decidiate di fare un veloce randez-vous nella città provenzale. Spero, malgrado la scoraggiante introduzione, di avervi incuriosito e invitati a una futura esplorazione di un capoluogo che, con tutte le sue ruvidità, non possiamo che confermare nel ruolo di capitale del Mediterraneo. A Marsiglia, infatti, più che in ogni altra città, possiamo vedere quanto le antiche e attuali relazioni tra i popoli degli stati bagnati dal mare nostro siano state e continuano e essere inesauribile fonte di grandi ispirazioni, idee, progetti e, sciaguratamente, anche di qualche maledetta inquietudine…

20170624134449_IMG_4301


Dove non diversamente indicato, tutte le fotografie sono state da noi realizzate nel mese di giugno 2017
Annunci

8 thoughts on “Marsiglia!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...