Cosa vi serve sapere per visitare Bastei in Germania

Sapevate che la Germania ospita una regione denominata Svizzera Sassone? La trovate nello stato federato della Sassonia lungo il confine con la Repubblica Ceca. Perché ne parlo? Perché nella Svizzera Sassone c’è una meta di straordinario interesse. Si tratta della bizzarra formazione rocciosa di Bastei che offre suggestivi punti di vista panoramici e un percorso di visita che comprende il passaggio su un antico e immaginifico ponte costruito tra rocce troneggianti. Bastei è un luogo di grande fascino che negli anni ha ammaliato poeti, pittori e romanzieri. Ecco tutto quello che vi serve sapere per visitare Bastei…

Visitare Bastei

Bastei è la più famosa formazione rocciosa della tedesca Svizzera Sassone e insieme al Ponte di Bastei (Basteibrücke) è la meta più ambita dell’intero Parco Nazionale della Sassonia Svizzera. Bastei si eleva lungo il corso del fiume Elba con caratteristiche rocce frastagliate che superano i 300 metri di altitudine.

La visita prevede il passaggio lungo il celebre Ponte di Bastei costruito in pietra per connettere le formazioni rocciose. Dal ponte, è possibile raggiungere le rovine dell’antico castello di Neurathen attraversando una ben congegnata sequenza di camminamenti sospesi. L’ingresso a Bastei, al Ponte di Bastei e alle terrazze panoramiche è libero. Solo per la visita alle rovine castello viene richiesto un piccolo contributo (3,00 euro). Nei dintorni si trovano numerose aree picnic.

L’orario di visita suggerito è di prima mattina o di sera quando il flusso turistico, particolarmente intenso nei weekend, diminuisce. Prima del tramonto, inoltre, la luce colpisce orizzontalmente le rocce offrendo un panorama particolarmente suggestivo. Si deve sapere che Bastei è molto frequentata poiché è una delle mete naturalistiche più ambite dai tedeschi ed è facilmente raggiungibile anche dalla Repubblica Ceca e dalla Slesia polacca.

come arrivare a bastei in treno da dresda
Il Ponte di Bastei nella Svizzera Sassone

Come arrivare a Bastei

Bastei è agevolmente raggiungibile sia in automobile che in treno dalla città di Dresda che dista solamente 40 chilometri.

Arrivare a Bastei in automobile

Impostate nel navigatore l’indirizzo 01847 Lohmen. Una volta arrivati, troverete due parcheggi. Il primo è posto a 3.5 chilometri dall’imbocco del sentiero che conduce a Bastei. Per chi non volesse camminare è previsto un servizio navetta (1,50 euro). Il secondo si trova a pochi passi dal sentiero, ma è possibile che nei giorni di maggiore afflusso sia al completo.

Il costo del parcheggio è di 3,00 euro entro le tre ore e di 5,50 euro per più di tre ore. Arrivando in auto, giungerete al Ponte di Bastei dall’alto attraverso un agevole percorso pedonale con una camminata della durata di circa 15 minuti.

Arrivare a Bastei in treno da Dresda

Dalla stazione centrale di Dresda (Dresden Hauptbahnhof) prendete la linea S1 (binario 18) con direzione Bad Schandau o Schöna e scendete a Kurort-Rathen (il percorso dura circa mezz’ora). I treni partono ogni 30 minuti e il costo del biglietto è di 6,00 euro a tratta.

Arrivati alla stazione di Kurort, raggiungete a piedi le rive del fiume Elba attraversabile tramite un’imbarcazione che effettua corse continue durante tutto il giorno (in estate, l’ultima corsa è alle 00.45). Il costo dell’attraversata è di euro 1,50/tratta. Una volta sbarcati vi troverete nella località di Rathen e alla vostra sinistra vedrete l’imbocco del sentiero che risale le formazioni rocciose di Bastei. Da questo punto, vi incamminerete per circa 30 minuti compiendo 150 metri di dislivello. Il percorso è agevole e non richiede alcuna particolare attrezzatura (noi avevamo delle normali scarpe da ginnastica). Bastei è indicata ovunque.

Le due località di Rathen e Kurort ai piedi di Bastei

TRAVEL TIP Oltre al normale biglietto ferroviario, potrete approfittare del pass giornaliero (valido sino alle 16.00 del giorno successivo) che vi permetterà di girare liberamente in treno nel territorio sassone dell’Alta Elba. Il biglietto costa 13.50 euro. Potreste, ad esempio, utilizzare la linea S1 per raggiungere la pittoresca Meißen, la Fortezza di Königstein e nel tardo pomeriggio, Bastei. Scoprite questa e le altre offerte delle linee ferroviarie sassoni su questo link.

Qualche informazione su Bastei

Bastei è un’insolita formazione rocciosa in arenaria che si alza sino a 194 metri sopra il fiume Elba raggiungendo un’altezza di 305 metri sul livello del mare. Le sue bizzarre rocce frastagliate ricordano quelle del Parco nazionale del Grand Canyon, in Arizona e sono il principale punto di riferimento del Parco nazionale della Svizzera Sassone. La denominazione Bastei deriva da “bastione” riferendosi all’inclusione delle ripide rocce nel vecchio anello difensivo attorno al castello di Neurathen di cui oggi rimangono solo alcuni modesti resti.

Le formazioni rocciose di Bastei e il fiume Elba visti dal Ponte di Bastei
Particolare delle formazioni rocciose di Bastei
Lungo i percorsi attorno alle rovine del castello di Neurathen
Lungo i percorsi attorno alle rovine del castello di Neurathen

Per ammirare lo straordinario spettacolo naturale non c’è migliore punto d’osservazione del Ponte di Bastei (Basteibrücke) che è anche uno dei punti panoramici più spettacolari d’Europa. Realizzato in legno nel 1824, nel 1851 venne sostituito dall’attuale ponte costruito in pietra. Il suo utilizzo è stato sin dall’origine esclusivamente di natura turistica. Il Ponte di Bastei è letteralmente aggrappato alle torri rocciose assicurando più di qualche brivido da vertigine ai suoi numerosi visitatori.

D’estate, Bastei viene letteralmente presa d’assalto dai tedeschi attirati non solo dalla conformazione del territorio e dall’esperienza di visita, ma anche dalle straordinarie testimonianze letterarie e artistiche da esso ispirate. La più nota è quella del pittore romantico Kaspar Friedrich David che durante gli anni trascorsi nella città di Dresda visitò più volte l’area di Bastei e proprio sulla vicina altura di Kaiserkrone rappresentò il suo celebre viandante solitario…

come-visitare-bastei.jpg
Viandante sul mare di nebbia (1818), Caspar David Friedrich

11 pensieri su “Cosa vi serve sapere per visitare Bastei in Germania

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...