Ciò che rimane dell’architettura nazista

architetture naziste

Tra il 1933 e il 1945, nei territori del Terzo Reich sorsero architetture fortemente ispirate ai valori, ai principi e agli intenti propagandistici espressi dalla dirigenza del partito nazionalsocialista. A queste si accompagnarono opere rispondenti a impellenti necessità di carattere bellico (ad esempio, le opere difensive) e importanti interventi a carattere infrastrutturale (a partire dalle autostrade). Non mancarono, infine, architetture funzionali allo sviluppo del famigerato sistema concentrazionario. Molti progetti restarono sulla carta. Di quelli realizzati, molti furono abbattuti dai bombardamenti alleati o demoliti nel corso di successivi interventi di riassetto urbano. L’eredità architettonica del regime, tuttavia, è ancora in parte presente ed è oggetto tanto di imbarazzo, quanto di attenzione. Vediamo alcuni tra gli edifici eretti durante gli anni del nazionalsocialismo tutt’oggi visitabili…

Continua a leggere

Annunci

Germania, il colosso di Seebad Prora

A Seebad Prora, sul lungomare dell’isola tedesca di Rügen nella regione nord orientale del Maclemburgo-Pomerania, sorge un colossale complesso che non ha eguali e che lascia esterrefatto chiunque vi si trova davanti. Si tratta del così detto Colosso di Seebad Prora o più propriamente KdF Seebad-Rügen, un’opera prospiciente il Mar Baltico di tale grandezza che persino nelle nostrane coste non vi è nulla di paragonabile.

Continua a leggere