Biennale d’Arte di Venezia 2019, le 10 cose da non perdere

biennale d'arte di venezia 2019 cosa vedere

L’Esposizione Internazionale d’Arte di Venezia giunge quest’anno alla 58° edizione. Il titolo è May You Live In Interesting Times per la curatela dell’americano Ralph Rugoff, attuale direttore della Hayward Gallery di Londra. L’esposizione resterà aperta ai visitatori sino al 24 novembre 2019. Ecco cosa non perdere tra le 87 partecipazioni nazionali e le 79 proposte della mostra collettiva che trovate presso i Giardini della Biennale e l’Arsenale.

Continua a leggere

8 suggerimenti per visitare la Firenze insolita

firenze segreta, curiosa, insolita

Oltre alle straordinarie e rinomate mete che richiamano turisti da tutto il mondo, Firenze può offrire anche il piacere di seguire percorsi meno battuti, ma comunque di grande interesse. Lontani dalle folle, senza alcuna prenotazione in mano e con una certa propensione all’insolito e alla scoperta, ecco l’itinerario che vi suggeriamo di compiere attraverso la Firenze insolita, curiosa e segreta…

Continua a leggere

Biennale d’Arte di Venezia: gli eventi collaterali e le installazioni in città (parte II)

cosa vedere alla biennale di venezia

Proseguiamo il tour degli eventi collaterali della Biennale d’Arte di Venezia (qui trovate la prima parte) visitando, questa volta, non solo i padiglioni nazionali estemporanei, ma anche alcuni progetti speciali. Non dimenticate, inoltre, di leggere i nostri reportage sulle due sedi principali, i Giardini della Biennale e l’Arsenale, della prestigiosa manifestazione e… buona visita virtuale!

Continua a leggere

Biennale d’Arte di Venezia 2017: reportage fotografico della mostra Viva Arte Viva

Venezia, Biennale 2017 - Viva Arte Viva

Dopo i padiglioni nazionali dei Giardini della Biennale e quelli posti all’interno dell’Arsenale, scopriamo le proposte della collettiva Viva Arte Viva all’interno del Padiglione Centrale dei Giardini (ex Padiglione Italia) e dello Spazio Corderie dell’Arsenale. Il curatore dell’edizione 2017 è la francese Christine Macel, curatore capo del Centre Pompidou di Parigi, che ha selezionato 113 artisti prevalentemente alla loro prima esposizione presso la prestigiosa mostra veneziana. Il risultato? Viva Arte Viva!

Continua a leggere